Intervista a Hic Sunt Leones, GDR play by Forum!

Ormai Skype lo conosco come le mie tasche. Ho avuto problemi in passato con questo programma: crash improvvisi e peculiari interazioni con altri programmi, impossibilità di eseguire videochiamate o addirittura semplicemente connettermi. Tutto sembra essersi risolto, ma preferisco ancora Hangout per le giocate di ruolo. Venerdì però era necessario, il dannato programma.
Io incrociavo le dita, soprattutto per la qualità della connessione. L’altro lato della chat era occupato dai gestori del forum Hic Sunt Leones (qui anche il profilo su GDR-Online). Edoardo “HappyBowl” l’ho conosciuto prima di sapere del progetto forumistico; si è scoperto subito una certa affinità di gusti gidierristici tra noi e poi mi è saltata fuori questa idea: perché non facciamo una intervista?
[NOTA: ho mantenuto il nickname degli intervistati anziché il nome per permettervi di riconoscerli sul forum].

SpiritoGiovane – Cos’è Hic Sunt Leones GDR?
10836491_828185810567031_2090450720_n
Laurentij: L’idea è venuta poco più di un anno fa. Io e HappyBowl avevamo masterato insieme su altri lidi, sia cartaceo che videochat. Ovunque, su parecchi giochi. Ho pensato di chiamarlo e di sviluppare questa idea che, inizialmente, era un Risiko su mappa. Poi è venuta l’idea di un GDR strategico in cui interpretare le fazioni e giocare di ruolo su mappa online.

HappyBowel – Bisogna tenere conto che le dinamiche play by forum che sono più lente del cartaceo permette un miglior sfruttamento di variabili come strategie su mappa e uso di fazioni.
Valzar – Io invece ho curato la grafica del forum e ho impostato il gioco assieme a Laurentij e HappyBowl.

S.G. – Quindi GDR, con componenti strategiche e politiche. Come avete organizzato le meccaniche di gioco?
HappyBowl – Le meccaniche di gioco dipendono dall’ambientazione della partita; c’è fantasy, fantascienza, steampunk. Ci sono ambientazioni che pendono verso il dominio e altre più diplomatiche. Ci sono anche partite ad obiettivi e altre senza veri e propri combattimenti. Il lato regolistico varia di conseguenza: inizialmente avevamo una impostazione blanda a livello aritmetico ed era più privilegiato l’interpretazione. Ora vi sono più meccaniche numeriche, che però sono gestite anche e soltanto dal master. Ad esempio, una Fazione è descritta da una serie di parole con un valore e un altra serie di caratteristiche/peculiarità del setting. L’idea è che comunque i parametri dipendono molto dall’ambientazione.

Una mappa per una campagna piratesca. HSL offre svariati setting per le campagne, corredati di personalizzazioni tramite regole ad hoc.

S.G. – Quale piattaforma e quale struttura avete scelto per il forum?
Laurentij – Abbiamo scelto forumfree perché di semplice utilizzo e personalizzabile. Il punto del gioco è scrivere, dunque la grafica e i contenuti sono writing-oriented. Abbiamo una board iniziale in cui chiacchierare, una sezione di presentazione e una sezione di gioco. La sezione di gioco comprende una presentazione delle regole del gioco e del forum, un archivio delle ambientazioni e una delle partite e infine una sezione esclusiva di gioco. In quest’ultima sezione soltanto il master e i giocatori possono scrivere e tutti possono osservare, anche come visitatori.

HappyBowl – In realtà, abbiamo iniziato a guardarci attorno per costruire un sito vero e proprio che sarà pronto nell’imminente futuro (qualche mese). Appena saremo dotati di preview te le faremo pervenire in esclusiva!

S.G. – Grazie! Che colpaccio! Ma per la gerarchia del del forum (master, admin, viceadmin), la gestite in parallelo con quella del gioco?
Laurentij – Premessa. Quando abbiamo creato il forum l’utenza iniziale ha sviluppato un buon rapporto con il gioco e si è affezionata parecchio, più di quanto ci si aspettasse. Questo significa che per i primi tempi non abbiamo sentito la necessità di creare un vero e proprio regolamento ufficiale del forum. C’era, ma era breve: ci si intendeva molto sul buonsenso. Successivamente abbiamo creato un regolamento vero del forum.

HappyBowl – Ci tengo a precisare che non l’abbiamo scritto per necessità, ma perché eravamo cresciuti di numero. Soprattutto, questo regolamento va a considerare l’off-topic e dove questo si possa fare o meno. Forumfree è una buona base, ma non è uno strumento privilegiato.
Laurentij – Insomma, abbiamo cercato di organizzare le “chiacchiere”.
HappyBowl – Che poi, di base, non sono male, anzi! Però chi cancella a mano i post un po’ inutili siamo noi – ed è anche frustrante per gli utenti vedersi un post cancellato.
Laurentij – L’abbiamo scritto pian piano, aggiungendo man mano vari punti. Alla fine abbiamo creato solo tre tipologie di utenze: Amministratori, Temperamatite (Gamemaster & moderatori sulle partite) e semplici Player.

Edoardo “HappyBowl” – Giocanda 2014

S.G. – Per quanto riguarda l’utenza: datemi un po’ di numeri (e di generi)!
HappyBowl – Al momento lo zoccolo duro è di 12-15 persone quasi sempre quotidianamente connesse almeno una volta per giocare. In tutto vi sono un’altra dozzina di persone che sono più selettive e infine player che hanno mancanza di tempo e ci visitano ancor meno. Siamo praticamente tutti maschi: abbiamo avuto in tutta la storia del forum un totale di tre o quattro donne. Ti do il permesso di scrivere che se fossimo a pagamento, le donne entrerebbero gratis!

Laurentij – In realtà anche il genere crediamo sia maggiormente ideale per uomini.
HappyBowl – Concordo.

S.G. – Altri progetti per il prossimo futuro. Sputate il rospo.
HappyBowl – Allargare l’utenza, prima di tutto, pubblicizzandoci magari sul web. Stanno preparando una locandina da portare poi in fumetterie e nelle varie associazioni della zona.

Laurentij – Inoltre, a Natale uscirà una ambientazione creata sul forum con regolamento Pathfinder. Ho creato un blog, Clairvoyance, su cui pubblicherò le varie parti di questo progetto. Abbiamo creato molto dal nulla per questo mondo fantasy, di stampo classico; ho praticamente aggiunto delle parti ad un insieme di personaggi e di situazioni creati dai giocatori del forum. Il crossover strategico-ambientazione è stato molto bello.
HappyBowl – In particolare a me personalmente è capitato di costruire sul forum una partita di lotta tra bande clandestine, in una città ispirata a Detroit e Chicago, Edge City; per le vicissitudini della storia, ho rimaneggiato la situazione per costruire una one-shot cartacea. Gli eventi di questa one-shot si sono integrati perfettamente con la partita online, completandola. Insomma, il forum continua a forgiare idee utili anche per il cartaceo.

SpiritoGiovane – Bene! Non mi resta che invitarvi alla prossima occasione, magari per parlare della differenza tra cartaceo e forum!
HappyBowl – Certamente! Sempre disponibili.
Laurentij – 
Allora ci sentiamo!
Valzar – A presto!

Rispondi